mercoledì 23 agosto 2017

GAMESCOM, aperitivo italiano...tutti gli 'sviluppi' con AESVI!

L’Italia ancora protagonista alla Gamescom di Colonia
Più di 20 titoli presentati in occasione dell’appuntamento europeo più importante per il settore dei videogiochi



Con l’obiettivo di mostrare al pubblico l’eccellenza dei videogiochi sviluppati in Italia, il Ministero dello Sviluppo Economico, ICE-Agenzia e AESVI, l’associazione di categoria dell’industria videoludica italiana, annunciano con piacere la loro partecipazione alla Gamescom di Colonia, in programma dal 22 al 24 agosto 2017.

Lo stand Italia, posizionato nell’area business della fiera, ospiterà più di 20 titoli ideati e realizzati da 14 studi di sviluppo di videogiochi, con una line-up molto varia che copre tutte le piattaforme - console, PC, Mac e mobile – inclusi nove titoli per Virtual Reality e tre titoli Toys2Life.

“E’ fondamentale per noi mostrare a tutti i traguardi raggiunti dall’industria dei videogiochi in Italia, e eventi come Gamescom sono il luogo ideale per collegare il nostro Paese con il resto del mondo.” afferma Giovanni Sacchi, Direttore dell’Ufficio di Coordinamento Promozione del Made in Italy. “Questo è il motivo per cui supportiamo lo stand Italia, perché è la dimostrazione di come la lunga tradizione per la creatività che ci caratterizza, così presente nel settore della moda o del design, sia anche presente nel settore dello sviluppo dei videogiochi.”

Di recente, l’industria videoludica è stata fortemente sostenuta dalle istituzioni italiane grazie all’approvazione della legge cinema alla fine del 2016, che ha esteso i benefici fiscali previsti per l’audiovisivo anche ai videogiochi. Questo intervento normativo pone l’Italia in una posizione paritaria rispetto ad altri paesi europei, quali l’Inghilterra e la Francia, che hanno visto una notevole crescita del settore dei videogiochi grazie anche alle rispettive leggi in materia di tax credit.

“La cosa più sorprendente dello stand Italia è proprio la diversità dei titoli che ospita al suo interno quest’anno.” aggiunge Thalita Malago, Segretario Generale di AESVI. “Questo è il padiglione più variegato che abbiamo avuto a Gamescom, ed è davvero sintomatico di ciò che sta accadendo all'industria dei videogiochi in Italia in questo momento. I nostri sviluppatori non solo stanno muovendo i propri passi all’interno di generi mai provati prima, ma alcuni di loro stanno lasciano il segno nel settore a livello globale.”

Il padiglione italiano, posizionato nella Hall 4.1 - stand A12/A13/B14, ospiterà i seguenti studi di sviluppo assieme ai relativi progetti:

101%:
        Witness: Auschwitz (Educational) per VR, in uscita nel 2018
        Project Craver (Working Title) (Action/RPG), per PC e console, in uscita nel 2018

3D Clouds:
        All-Star Fruit Racing (Racing/Arcade/Strategy), per PC e console, in uscita nell’autunno 2017

Adventure Production:
        Detective Gallo (Adventure), per PC, in uscita nel Q3 2017
        The Wardrobe (Adventure), per PC e Mac rilasciato il 15 febbraio 2017, per console in pre-produzione

Bad Seed:
        Insidia (PvP/Strategy), per PC e Mac, in uscita nel Q3 2017

Digital Tales:
        SBK VR (Racing), per Gear VR e Daydream, in uscita nell’autunno 2017
        Bookbound Brigade (Action/Adventure), per PC e console, in uscita nel 2018

Forge Reply:
        Theseus (Action/Adventure), disponibile per PlayStation VR

Milestone:
        Gravel (Racing), per PC e console, in uscita nel Q1 2018

Mixed Bag:
        forma.8 (Action/Adventure), disponibile per Nintendo Switch

Storm in a Teacup:
        Close to the Sun (Horror), per PC, in uscita nel 2018

Sylphe Labs:
        Steel Alive (Horror), per Gear VR, in uscita nel gennaio 2018
        Thrynx (Puzzle), per mobile, in produzione


Tiny Bull Studios:
        Blind (Adventure), per PC, Mac, console e VR, in uscita nel settembre 2017
        TBA (RPG), per mobile, in produzione


UNAmedia:
      NH Combine Simulator (Simulation), per PC, Mac, console e VR, in fase avanzata di produzione
      Sim Racing Telemetry (Racing), per PC, Mac, console and Mobile, in fase avanzata/finale di produzione

Untold Games:
        The Lesser Evil (Adventure), per PC, console e VR, in produzione
        Terramars (Strategy/Adventure/Other), per PC, Mac, console, in produzione

Xplored:
        Runimalz (Action/Racing), Toys2Life per mobile, basato su tecnologia proprietaria brevettata
        Globes (Action/Adventure), basato su tecnologia proprietaria con richiesta di brevetto pendente, disponibile prototipo giocabile per PC/Mac e console
        Hybrid “Phygital” Boardgame (Adventure/RPG/Strategy), basato su tecnologia proprietaria brevettata, disponibile prototipo giocabile con mobile app



martedì 4 luglio 2017

Dal 2012 con Assassin's Creed, per la game culture per la game art. Neoludica Origins 2017 vi aspetta!

immagine by Francesco Delrio per Art (R )Evolution social media

Assassin’s Creed ® è un raffinato contenitore di storia e storie, di arte e immaginazione, è un videogame che ha raggiunto tutte le forme multimediali, dal fumetto al cinema, per raggiungere il suo vasto pubblico e diventare terreno fertile per la nascita di altra arte, la game art.
Con una collaborazione iniziata nel 2011 e approdata al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano con una grande mostra nel 2012, Musea_Game Art Gallery con Ubisoft ha traghettato nella Neoludica anche questo famoso videogioco, contribuendo a valorizzare le professionalità interne alla casa di produzione internazionale e valorizzando con un coinvolgimento diretto tanti concept artist e game artist italiani, non solo di Ubisoft. Dopo il Museo di Milano anche Lucca (2014) e Venezia (2015-16) sono state testimoni di attività artistiche che hanno richiamato il grande pubblico intorno a mostre, convegni e incontri su Assassin’s Creed ® portando il titolo anche in Accademie e Università e a convegni europei (come il recente Stati Generali della Fotografia del MIBACT a maggio 2017).

la R di Revolution come occhio di Ra, by F. Delrio


Per il lancio italiano di Origins parte una nuova operazione artistica e metalinguistica, una campagna che accompagnerà il reavealing in questi mesi in attesa dell’uscita prevista il 27 ottobre e in attesa di una nuova grande mostra a Lucca Comics&Games.
Si tratta di Neoludica Origins, una serie di artwork e pillole video della realizzazione degli stessi, creati dagli artisti di Musea_Game Art Gallery che lavorano sull’ispirazione dei contenuti di Origins e le sue tematiche storico-artistiche. Sono lavori di digital painting, di pittura reale, digital sculpting, photomanipulation, video interattivi e altro che poco per volta guideranno il pubblico verso i misteri e le rivelazioni di questo nuovo entusiasmante viaggio, compiuto questa volta nell’Egitto tolemaico.



Inizialmente una decina di artisti riveleranno le proprie modalità di lavoro per far capire anche come si lavora nell’arte di un videogame. Lo slogan di Neoludica è dalla Biennale di Venezia ‘L’Arte è in Gioco!’. Il pubblico può così avvicinarsi a vere rivelazioni del titolo e farlo attraverso le più segrete modalità tecniche di un artista, iniziando a scoprire il videogame e a capire l’immenso lavoro artistico che vi sta dentro.
Gli artisti che accompagnano il pubblico da luglio a settembre sono: Claudia Gironi, Biancamaria Mori, Federico Vavalà, Francesco Delrio, Samuele Arcangioli, Filippo Scaboro, Luca Roncella, Giacomo Giannella, Cristian Scampini, Ivan Porrini.
A loro seguiranno gli altri artisti di Game Art Gallery in mostra con artwork dal tema ‘La porta del tempo’.

sui social potete seguirci qui:

AC Art (R)Evolution






Informazioni su Assassin’s Creed ‘Origins’:

Negli ultimi quattro anni, il team di Ubisoft Montreal*, autore di Assassin’s Creed® IV Black Flag™, ha lavorato per dare un nuovo inizio alla serie. Assassin’s Creed® Origins porta i giocatori nell’Antico Egitto, il luogo più misterioso della storia, durante un periodo cruciale che darà forma alla civiltà così come la conosciamo. Vestendo i panni di Bayek, un guardiano dell’Egitto, la cui storia personale porterà alla nascita della Confraternita degli Assassini, i giocatori verranno immersi in un open world liberamente esplorabile, dettagliato e interattivo, in cui avranno la possibilità di scoprire i segreti delle Grandi Piramidi, i miti dimenticati, gli ultimi faraoni e, incisa in alcuni geroglifici da tempo perduti, la storia della nascita degli Assassini.

Assassin’s Creed® Origins è una nuova visione della serie con elementi tipici dei giochi d’azione e RPG, che consentiranno ai giocatori di aumentare il proprio livello, ottenere bottini e scegliere le abilità per personalizzare il proprio Assassino. Inoltre, potranno sperimentare un nuovo sistema di combattimento, che consentirà di attaccare e difendersi da più nemici contemporaneamente, oltre a equipaggiare armi rare per affrontare boss unici e potenti. Un’esperienza narrativa rinnovata garantirà anche la massima libertà nella scelta e nel completamento delle missioni, ognuna delle quali offrirà una storia emozionante e intensa, ricca di personaggi interessanti e obiettivi significativi. Con un intero scenario da scoprire, dai deserti alle oasi, dal Mar Mediterraneo fino alle tombe di Giza, i giocatori dovranno districarsi tra fazioni pericolose e creature selvagge, mentre esploreranno questo vasto territorio imprevedibile.

©2017 Ubisoft Entertainment. Tutti i diritti riservati. Assassin’s Creed, Ubisoft e il logo Ubisoft sono marchi registrati di Ubisoft Entertainment negli Stati Uniti e/o negli altri paesi. 

martedì 20 giugno 2017

ARTE E DECRESCITA (felice), PARLIAMO ANCHE DI ARTI INTERATTIVE E VIDEOLUDICHE

Immaginare nuovi scenari per il contemporaneo




a cura di Paolo Galli

Incontro pubblico: sabato 24 giugno ore 14,00

SPAZIOBIGSANTAMARTA, via Santa Marta, 10  Milano
  

Ci troviamo in una fase segnata da mutamenti di scenario così rapidi ed incisivi come mai prima era accaduto nella storia dell’umanità. Lo stress da cambiamento scopre i nervi della natura e degli uomini, ci rende sensibili e fragili ma anche più responsabili e solidali.
La decrescita nasce come conseguenza delle nuove responsabilità che ci siamo assunti e interpreta il presente con criteri logici e sentimentali al tempo stesso. Se ci si limita alla parola senza approfondire i concetti, decrescita fa pensare a un ritorno a stili di vita che appartengono al passato, basati sull’autoproduzione e il baratto. E’ invece un’analisi della realtà complessa del nostro tempo e propone una via di scampo a un mondo che sembra incapace di liberarsi dai vincoli di modelli obsoleti. Con gli strumenti più sofisticati dei saperi tecnico-scientifici e umanistici ladecrescita propone ricerca, invenzione, sperimentazione prudente e inclinazione amorevole a curare il patrimonio esistente.   Incisa nel binomio coniato da Maurizio Pallante –decrescita felice-   la felicità richiama il senso finale del nostro approccio con il mondo e con noi stessi .
La giornata di lavori milanese metterà in relazione l’arte con la decrescita felice. Confinata al margine della società in questo tempo governato dai numeri e dallo schiacciamento sul presente, può l’arte definire un nuovo immaginario? In quali condizioni può rivelarsi uno strumento efficace per una comunicazione profonda, comprensibile e condivisibile?
L’incontro milanese invita allo stesso tavolo teorici e storici dell’arte, artisti, architetti, musicisti, organizzatori di eventi culturali, galleristi, giornalisti.
Il tentativo è quello di delineare un primo orizzonte di esperienze animate dallo stesso spirito.
     
Relatori della giornata: 
Maurizio Pallante, saggista
Marco Tonelli, critico e storico dell'arte
Andrea Di Turi, giornalista
James Rubin, gallerista
Debora Ferrari, curatrice
Luca Traini, curatore
Elena Forin, curatrice
Maurizio Lai, architetto
Franco Marinotti, direttore lafabbricadelcioccolato.ch
Carlo Manicardi, commercialista

Come interverrà la 'Neoludica' in questo discorso?

Debora Ferrari e Luca Traini parleranno di 

"Consumo consapevole delle nuove arti digitali e interattive"
Game Art, Concept Art, arti videoludiche. Siamo oggi nel pieno dello sviluppo e dello svolgimento di queste arti innovative, arti che non cambiano la prospettiva dell’arte, cambiano l’arte in sé. Arti che si rimettono in gioco nel significato sociale dell’Arte, come prassi e non solo come metafora. Arti che nascono da un fervido tessuto giovanile, estetico e produttivo, con potenzialità enormi a livello comunicativo ed economico e per le quali vale la pena insistere sul loro valore per affermarle in quello generale delle discipline umanistiche e dei beni culturali. 
L'ARTE è IN GIOCO!!



Collegatevi a NARRAMI dal QR



INFO STAMPA E PUBBLICO 
Federica Grizziotti tel.0284967150 federica.griziotti@libero.it
Batrice Podestà tel. 0289096921 

lunedì 22 maggio 2017

#10 Pianos Street a Varese il 28 maggio per Cult City


Suite Spaziale Concreta Coreografica Etica e Colorata per dieci pianoforti
Giardini Estensi, Cult City, 28 maggio 2017 dalle 14.30 alle 22.30
Performance musicale alle 21.30. Ingresso libero.




#10 Pianos Street è una installazione-concerto per dieci vecchi pianoforti elaborati da street artists. Composta da Yae (Sebastiano Cognolato) nel 2013 per il festival pianistico Piano City Milano e allestita in prima assoluta alla Galleria d'Arte Moderna, è stata replicata nel 2014, nel 2015, nel 2016 e nel 2017 in diverse occasioni, tra cui la Milano Design Week, l'inaugurazione della Nuova Darsena, l'inaugurazione di Expo in Città e del Nuovo Museo della Pietà Rondanini, diventando un simbolo di Piano City (Corriere della Sera), del nuovo rinascimento milanese (Reuters), oltre che una delle cinque installazioni da non perdere al Fuorisalone 2017 (Brera Design District).

#10 pianos Street sarà allestito da Cult City al parterre dei Giardini Estensi di Varese domenica 28 maggio, in collaborazione con Musea Game Art Gallery.
L'allestimento sarà aperto al pubblico dalle ore 14.30 alle ore 22.30. E’ prevista una performance alle ore 21.30.

immagini dall'esecuzioe del 9.4 Brera DEsign district per Fuorisalone 2017



dettagli del pianoforte dipinto da Filippo Scaboro


Gli street artist coinvolti nel presente allestimento sono ACME 107, Omar Canzi, Giorgio Mallone aka Fungo, Ivan Tresoldi, Rossana Maggi per Teatro del Buratto, Augusto Perez, Francesco “Piger” Muti, Filippo Scaboro, Ivo Tiepolo, Zoow24, e gli studenti del Liceo Artistico Sacro Cuore di Milano. La performance è affidata all'ensemble pianistico della Scuola di musica Antonia Pozzi costituito dalle pianiste Marta Caracci, Carmen Dattilo, Vittoria Faggiani, Silvia Giliberto, Satomi Hotta, Margherita Paolazzi, Ginevra Portalupi Papa, Lorena Portalupi, e dal pianista Francesco Villa.


La suite presenta alcune caratteristiche peculiari nella concezione e nella scrittura musicale: dieci vecchi pianoforti, recuperati e rimessi a punto sotto l'aspetto meccanico-acustico, sono elaborati esteticamente con colori, scritte e immagini dai writers della città; solo nove sono effettivamente suonati dall'ensemble: il decimo è libero per chi vuole improvvisare durante le esecuzioni. La partitura, pensata per un ensemble di studenti e docenti, comprende parti di diversa difficoltà tecnica per coinvolgere la più ampia fascia possibile di pianisti, e prevede effetti di spazialità, dialoghi tra gli strumenti, suoni concreti, coreografie tra gli esecutori, spazi di improvvisazione. Fuori dalle performances i pianoforti sono a disposizione di tutti. Sui leggii sono aperte le "partiture visuali" delle Secret Songs di Yae inclusa Ascolto il tuo cuore, città, ispirata ad Alberto Savinio. Tutti gli strumenti possono essere acquistati e il ricavato è devoluto a Soleterre Onlus.
Il concerto sarà dedicato all'amico fotografo Roberto Molinari, recentemente scomparso.




lunedì 3 aprile 2017

Design, Game Art e videogame, in sintonia al Fuorisalone di Milano e alla Varese Design Week

INDOOR LANDSCAPES
GAME ART, DECOR AND FURNITURE
FROM VIDEOGAME TO DESIGN
Atelier Piccolo Principe 


IL DESIGN DELLA CULTURA
Tecnologie al servizio dei beni culturali tra design,
arti e videogame
spazio espositivo La Feltrinelli


Varese Design Week
DAL 7 AL 13 APRILE 2017
[QUI trovate tutto il programma completo]



Il progetto si propone di mostrare le arti contenute nei videogame, arti che diventano Game Art, ma anche elemento di décor e di arredo, con la creatività degli artisti contemporanei che lavorano sia manualmente con le tecniche tradizionali, sia digitalmente con le tecniche innovative della Computer Generated Art e della modellazione 3D. Quattro i temi offerti al pubblico insieme agli artisti di Neoludica Game Art Gallery: Doom Room & pixel art; Pac-Man stories; Concept Portraits; Frescos&Other.
Atelier Piccolo Principe, venerdì 7.4.17 ore 18.30: Incontro coi curatori Arlenys Romero, Debora Ferrari, Luca Traini e agli artisti Arcangioli, Baggio, Bodini, Catania, Di Pasquale, Gironi, Masera, Massironi, Mori, Natella, Piccolo, Porrini, Roncella, Russo, Scaboro, Salvetti, Sartori, Vavalà,

Alla Feltrinelli: isola di suggerimenti bibliografici su arte, architettura, design, diritto dell’arte, game culture, fumetti, beni culturali del varesotto.
Esposizione di fotografie e concept art dal mondo dell’animazione e del videogame.

Pac-Man di G. Sartori, collage con copertoni di bicicletta

WORKSHOP VDW ATELIER PICCOLO PRIINCIPE
Venerdì 7 aprile: vernissage ore 18.30, Presentazione artisti e opere

Sabato 8 aprile: workshop con Daniela Masera, graphic designer, “Family Pac” per creare il proprio Pac-man di famiglia, anche per chi non è capace di disegnare, adatto a famiglie, bambini, ragazzi;
dalle ore 15 alle ore 18;

Domenica 9 aprile: workshop con Riccardo Massironi, concept artist dal mondo della tv e dei videogame "Photobashing per personaggi" dimostrazioni live di come si lavora a computer e tavoletta grafica per creare ‘characthers’ del mondo del cinema e del videogame, adatto a ragazzi, giovani e adulti;
Dalle ore 15 alle 18, 2 workshop di un’ora ciascuno;

Lunedì 10 aprile: workhop con MenteZero, associazione culturale tra accademia d’arte e mondo del lavoro
"You-Scan cattura la tua immagine!", con una scansione al laser customizzata per un programma al computer viene fatto il ritratto in 3D di chi posa e sarà poossibile ordinare la stampa! Per farsi un selfie 3D!
Adatto a tutti, dalle 15 alle 19;

Martedì 11 aprile: workshop di Skratch per bambini e famiglie, con MenteZero
Disegna il tuo personaggio e poi sotto la guida degli istruttori animalo, fallo parlare nel computer.
Dalle 15 alle 18, workshop continuativo;

Mercoledì 12 aprile: workshop con Giuditta Sartori, game artist, di disegno con filo di lana
Partendo da una base con un disegno dell’artista, i partecipanti possono dare rilievo al lavoro con il filo di lana colorato, seguendo le tecniche spiegate.
Ideale per famiglie, bambini, ma anche ragazzi e adulti amanti di disegno e applicazioni materiche.

Piramide di cristallo che contiene eventi di magia e performance dal 7 al 13 aprile ai Giardini Estensi di Varese
Glass Emotion by Torsellini vetro

INFO
Atelier Piccolo Principe
Piazza XX Settembre, Varese (vicino al negozio di carte, secondo piano).
La Feltrinelli, Varese, Corso Aldo Moro (sotto i portici)
WWW.NEOLUDICA.BLOGSPOT.IT
WWW.NEOLUDICA.EU

Costi e prenotazioni 
chiedendo all’atelier 345 8664763 
piccoloprincipeatelier@gmail.com


#TENPIANOSTREET domenica 9 aprile davanti a Eataly

Anche le Game Art, con Filippo Scaboro, al Fuorisalone di Milano 2017 per #10Pianos Street

Dopo la conferenza stampa alla Microsoft House per Fuorisalone annunciamo che quest'anno sarà presente anche Game Art Gallery con un pianoforte dipinto con la sua game art da Filippo Scaboro NOV-art .
Il progetto sarà davanti a Eataly il 9 aprile, ecco le info più importanti.


#10 Pianos Street
Suite Spaziale Concreta Coreografica Etica e Colorata per dieci pianoforti
Spatial Concrete Choreographic Ethical and Multicolored Suite for ten pianos

PUOI CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO QUI

Pianoforte progettato e dipinto da Filippo Scaboro per #TenPianostreet

IN COLLABORAZIONE CON